Infortuni in ambito domestico 2019: indicazioni INAIL e Bollettino

Infortuni in ambito domesticoInfortuni in ambito Domestico: con la circolare n. 2 del 22 gennaio 2019 l’INAIL fornisce le prime indicazioni sulle novità introdotte dalla legge di bilancio 2019 alla legge istitutiva 3 dicembre 1999, n. 493.

Le nuove disposizioni hanno ampliato e migliorato la tutela assicurativa delle persone che svolgono, a titolo gratuito e senza vincolo di subordinazione, un’attività rivolta alla cura dei componenti della famiglia e dell’ambiente in cui dimorano, in modo abituale ed esclusivo, vale a dire che non svolgono altre attività per le quali sussiste obbligo di iscrizione a un altro ente o cassa previdenziale.

Le novità riguardano:

  • l’abbassamento dal 27% al 16% del grado minimo indennizzabile
  • l’introduzione della prestazione una tantum per l’inabilità compresa tra il 6% e il 15%
  • il riconoscimento ai titolari di rendita dell’assegno per assistenza personale continuativa
  • l’estensione a 67 anni del requisito anagrafico.

Inoltre, l’importo del premio assicurativo, in conseguenza dell’estensione delle prestazioni, è fissato dalla legge in euro 24,00 annui.

In attesa dell’emanazione del decreto interministeriale di attuazione, deve comunque essere effettuato entro il 31 gennaio 2019 il versamento di euro 12,91, sia in caso di rinnovo dell’iscrizione sia per coloro che nel 2019 maturano i requisiti assicurativi.

Le modalità di allineamento dell’importo saranno comunicate successivamente all’emanazione del decreto.

Inoltre, da venerdì 25 gennaio 2019 è scaricabile il bollettino postale che deve essere utilizzato per il pagamento del premio, entro la scadenza del 31 gennaio, da coloro che si iscrivono all’assicurazione contro gli infortuni domestici per la prima volta e da chi, già iscritto, non ha ricevuto al proprio domicilio il bollettino PA personalizzato.

 

Bollettino postale per la prima iscrizione

 
 

L’articolo Infortuni in ambito domestico 2019: indicazioni INAIL e Bollettino proviene da Paghe Facili.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail