Nasce il Fondo di Assistenza Sanitaria Integrativa AGIDAE

Fondo di Assistenza Sanitaria IntegrativaIl 20 novembre 2018 è stato raggiunto l’accordo per il varo dello Statuto ed il conseguente avvio delle procedure per la costituzione del Fondo di Assistenza Sanitaria Integrativa Salus Agidae Socio Sanitario.

L’accordo è stato sottoscritto da Agidae, Fisascat e UILTuCS. Ricordiamo solo per inciso, che la discussione per il varo del Fondo era in corso da circa un anno.

L’accordo è conseguente all’impegno previsto nel Ccnl Agidae Socio Sanitario Assistenziale Educativo per la costituzione del fondo sanitario a favore dei dipendenti degli enti religiosi sottoscritto in data 20 febbraio 2017.

Per l’attuazione dello statuto il Fondo si doterà entro il 2018 di un regolamento, delle convenzioni con Unisalute e tutti gli altri atti necessari, che dovranno essere approvati dall’assemblea del fondo stesso, al fine di dare avvio alle coperture sanitarie per i dipendenti interessati a partire da gennaio 2019.

Di seguito il comunicato stampa di CGIL, la quale ha ritenuto di non sottoscrivere l’accordo:

Martedì 20 novembre u.s., presso la sede nazionale AGIDAE, si è svolto l’incontro unitario per esaminare la bozza di statuto istitutivo del nuovo ente per la gestione dell’assistenza sanitaria integrativa del personale dipendente.

La controparte ha presentato la nuova versione, riveduta e corretta rispetto a quelle esaminate in precedenza, che prevede l’istituzione di un apposito nuovo ente bilaterale, a composizione paritetica.

Da subito, come Fp Cgil abbiamo espresso la nostra contrarietà alla prospettiva di andare alla costituzione  di un ulteriore nuovo ente, con funzioni anche diverse da quelle demandate dal CCNL, anziché pensare a un apposito fondo, come già scelto in altri contratti.

Per le prestazioni, la controparte non ha mai preso in considerazione le nostre richieste di prevedere appositi bandi, essendo già orientata per l’assegnazione a un singolo soggetto assicurativo.

Inoltre, rispetto ai contenuti delle precedenti bozze, già oggetto di ampia e articolata discussione, AGIDAE ha suddiviso i propri settori di attività ed ha previsto l’istituzione di due distinti enti, uno per il settore scuola e uno per quello sociosanitario, operando anche in questo caso una scelta decisamente contraria al nostro orientamento, che è sempre stato quello di arrivare all’aggregazione dei fondi del settore, per costituire un contenitore più grande e capiente che potesse offrire prestazioni omogenee per tutti i lavoratori destinatari.

Per tutti questi motivi, che abbiamo nuovamente ribadito, ci siamo dichiarati indisponibili a sottoscrivere i documenti proposti.

Fisascat Cisl e Uiltucs Uil, invece, pur auspicando nel prossimo futuro una ricomposizione unitaria anche su questo argomento, si sono dichiarate soddisfatte ed hanno firmato, con AGIDAE, l’accordo e la bozza di statuto che vi alleghiamo.

È bene sottolineare che la mancata firma dello statuto da parte nostra non impedisce la partenza del servizio di assistenza sanitaria integrativa, non appena avranno espletato le formalità notarili.

Continueremo il nostro lavoro, anche sul piano politico, per modificare una scelta che riteniamo essere sbagliata e non in grado di assicurare adeguati servizi alle lavoratrici ed ai lavoratori.

 
 

SCARICA L’ACCORDO SULL’AVVIO DEL FONDO DI ASSISTENZA SANITARIO

 
 

L’articolo Nasce il Fondo di Assistenza Sanitaria Integrativa AGIDAE proviene da Paghe Facili.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail