Incentivo Occupazione Mezzogiorno: rifinanziato con altri 302 milioni

Incentivo Occupazione MezzogiornoIn riferimento all’Incentivo Occupazione Mezzogiorno, l’ANPAL, Agenzia Nazionale Politiche Attive sul Lavoro, in data 2 luglio 2018 informa che, a seguito della registrazione della Corte dei Conti della Delibera CIPE n. 22 del 28 Febbraio 2018 che ha approvato il Programma Operativo Complementare “Sistemi di Politiche Attive per l’Occupazione” 2014 – 2020, è stato disposto il rifinanziamento per ulteriori 302 milioni destinati all’Incentivo stesso.

Il rifinanziamento permette di sbloccare gli incentivi, che da qualche settimana erano fermi per mancanza di fondi.

I datori di lavoro  che hanno visto le proprie domande respinte possono ripresentarle pertanto all’INPS con la usuale procedura predisposta dall’Istituto.

Ricordiamo brevemente che l’Incentivo Occupazione Mezzogiorno, attivo dal 1° gennaio 2018 ed in sostanziale continuità con l’Incentivo occupazione Sud del 2017, riguarda le seguenti categorie:

– lavoratori e lavoratrici di età compresa tra i 16 anni e 34 anni di età

– lavoratori e lavoratrici con 35 anni di età e oltre, privi di impiego regolarmente retribuito da almeno sei mesi.

L’incentivo, la cui attuazione è demandata all’Inps, riguarda le regioni Abruzzo, Molise, Sardegna, Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia e prevede sgravi dei contributi a carico dei datori di lavoro privati, da fruire mediante conguaglio sui contributi Inps.

 

Sezione dedicata all’Incentivo

 

L’articolo Incentivo Occupazione Mezzogiorno: rifinanziato con altri 302 milioni proviene da Paghe Facili.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail